Summertime Sadness

“Cominciamo bene” mi sono detta ieri sera, quando mi sono accorta di aver saltato la pubblicazione del secondo post della lista. Ma non sono venuta meno al mio proposito, giuro. Ieri è stata una giornata piuttosto frenetica; sono stata fuori casa fino a sera tardi e quando ho guardato l’orologio e ho visto che era […]

Continua a leggere

Fuori piove.

Fuori piove, scroscia l’acqua sulle strade crepitando e sbattendo la strada. Colpisce forte il suolo, sgranocchia, precipita, si infrange, va in mille pezzi, si frantuma. Piccole noci cadono schiantandosi al suolo, dure e croccanti. Giocano a rincorrersi le mille perline rovesciate sul pavimento duro, la manciata di ceci secchi sul tavolo, le biglie d’argento sul […]

Continua a leggere

Ricordi

Guardo la foto della mia scrivania invasa dagli oggetti – di diritto, più che altro – e penso che sembra una foto in bianco e nero con i soli particolari rossi. Queste giornate sono molto stancanti e vivo nell’eterna sensazione che debba accadere qualcosa da un momento all’altro. Allo stesso tempo penso a Firenze, e […]

Continua a leggere

Prismi.

Poco fa, mentre spazzavo, un bagliore colorato ha catturato la mia attenzione. Osservando meglio, ho visto che era una piccola porzione di arcobaleno; così, incuriosita, mi sono messa a cercare la fonte di tale meraviglia. L’ho trovata in una bomboniera appoggiata sul mobile accanto a me; un albero di metallo con dei prismi a fare […]

Continua a leggere

L’aria del Natale

Ogni anno, verso la metà di novembre, sento, all’improvviso, prepotente, l’aria del Natale. Non importa se la giornata sembra marzolina: se mi guardo intorno, sento il Natale che si avvicina. Riesco a vedere la neve, che non è mai caduta per il 25 dicembre, riesco a vedere questo camino qui, riesco a vedere il tappeto pieno di […]

Continua a leggere