(In)consapevolezza

Strani giorni, questi. Giorni che sono strani circa da sempre, da quando ho preso coscienza della mia voglia di fuggire via, di essere indipendente, di sapere che fine farò. So bene che non posso conoscere che fine farò, non c’è nulla di definito, nulla di certo, nulla di sicuro. <<Nemmeno noi possiamo dirti quando, se, […]

Continua a leggere

Il suono del silenzio

Sinonimo di biblioteche dove fa da protagonista vergato a caratteri neri su grandi cartelli più o meno bianchi attaccati alle pareti,  di bavaglio, di censura, di sonno della ragione, sinonimo di noia, di sonno e anche di morte, il silenzio sta diventando una bestia rara. Più ape che mosca bianca, se vogliamo rimanere al giorno d’oggi, non […]

Continua a leggere