Due Pesciolini.

Non so come scriverlo, e non so neanche perché tutto questo mi generi una sorta di ansia. In fondo, il mondo da me universalmente conosciuto già lo sa – con l’aiuto dei sempre solerti Instagram e Facebook, certo –  e non sono né la prima né l’ultima a vivere quest’esperienza. Ma. Sento una naturale ritrosia […]

Continua a leggere

L’amico immaginario

Imaginary Friend. Quando ero piccola avevo anch’io un amico immaginario. Si chiamava Pic, era un folletto, e lo avevo inventato dopo aver visto la prima puntata di Memole. Quando vidi il cartone, infatti, pensai che sarebbe stato bello avere un amico speciale, tutto mio, che potevo vedere solo io e con cui potevo parlare solo […]

Continua a leggere

hopefightanddream: south4thstreet: vorreisolochemifacessifelice: maqualeidea: fioridarancio: queste erano le cose su cui mi incantavo da piccola: la polvere nell’aria. Attraverso i raggi del sole il sabato mattina. La domenica mattina. Ogni mattina. Anch’io mi incantavo a vedere i pulviscoli danzare nell’aria, attraverso la luce del sole. Mi capitava sopratutto d’estate, e, ogni volta, mi chiedevo di […]

Continua a leggere

Sui bambini al ristorante

Ieri sera, mentre ascoltavo il telegiornale, ho sentito di un locale che ha deciso di non ammettere i bambini oltre le 21,30. Sono perfettamente d’accordo con questa politica, e non capisco perché si debba fare sempre tanto chiasso per qualsiasi minima cosa accada in Italia. Prima di tutto, qui non si parla di discriminazione verso […]

Continua a leggere