San Valentino coi crauti

 Ritorno delusa dal mio esame di ieri. Non sono stata bocciata, ho rifiutato il voto, ma un pò me ne pento: se penso che a quest’ora potevo dare foco al libro ed invece mi tocca rimettermi giù mi prende un pò male. Oltre a questo mi vengono in mente i peggio pensieri, della serie che se continuo così non mi laurereò mai, che dovrei prendere tutto dal 17 in su basta che finisco, che ho 24 anni e sono sempre all’università mentre alcune amiche ce l’hanno già fatta… e bla bla bla cha cha cha come canta Betty Booka. Ad ogni modo ormai è fatta ed è inutile che io pianga sul latte versato e sulla mia persona. Il prossimo appello è tra un mese, ho rinunciato anche perché non manca molto tempo tutto sommato. Quello che mi rode è che avrei voluto prepararne un altro, ed ora non posso più perché anche volendo sono entrambi nello stesso giorno ed essendo esami pesi dovrei rifiutarli ancora o – peggio – essere bocciata… mmm… la veggo buia. 

Passando a cose più piacevoli, San Valentino, nonostante lo stress pre-esame e l’averlo passato tutto a studiare, si è rivelato romanticissimo e meraviglioso: la sera io e Ste siamo andati a cena fuori, in un posto a base di cucina bavarese, ed io ho finalmente assaggiato il famoso gulasch, il brezel e, ovviamente la sacher. Insieme ad un dolcetto a forma di cuore.. 🙂 

 

  

 

E poi, ci sono anche regalini inaspettati.. dalle frasi inaspettate… e calendari con messaggi nascosti… 🙂

 

Ovviamente il cuscino è finito sul mio letto col posto d’onore. ♥ Domani io e Ste andiamo ai Gigli di Firenze, se ci riesco mi piacerebbe fare altre foto, quindi penso proprio che ci saranno altri post fotografici: ultimamente mi sto appassionando a quest’arte e ci tengo ad avere i ricordi dei momenti importanti. Dio benedica le macchine digitali… 😉

Pubblicato da Diario

Vivo in mondo fatto di libri e computer. Bloggo dal lontano giugno 2007.

Follow

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: