Distrazioni più o meno mondane Opinioni Recensioni lampo Serie tv

Recensioni lampo: Il Trono di Spade 8×02, Un cavaliere dei Sette Regni

comments 2

Da quel che ho capito leggendo in giro, per questa puntata gli spettatori si dividevano in due gruppi: quelli che si aspettavano la notte prima della Grande Battaglia e quelli che si aspettavano che la Grande Battaglia cominciasse.

Io facevo parte del secondo gruppo; dunque questa puntata mi sembrava non finire mai. Dopo la prima mezzora mi sono ritrovata a dire: “Sì, tutto molto bello, ma quand’è che succede qualcosa?

Una volta metabolizzato il fatto che l’episodio avrebbe avuto come argomento la notte prima degli Estranei, ho smesso di aspettare il suono di un corno di guerra e ho cominciato a concentrarmi sui nostri Dieci Piccoli Indiani chiusi in una fortezza in mezzo alla neve. E:

  1. “Quante cose si fanno per amore” è, penso, una delle frasi più intelligenti ed epiche di tutta la saga. Quando dico che amo il personaggio di Bran c’è un motivo;
  2. Come previsto, Daenerys ha condotto un processo contro Jaimie per aver ucciso suo padre. Un processo molto breve e sommario, per fortuna, ma pur sempre un processo. Che non si pensi che lei si faccia fregare dal primo che passa;
  3. Per rimanere coerente a tale inclinazione, l’apertura che aveva dimostrato verso Sansa improvvisamente svanisce alla domanda di lei: “E cosa ne sarà del Nord, dopo che sarai diventata Regina?”. Quando un gesto vale più di mille parole;
  4. . Una delle scene più belle e commoventi di tutta la puntata. Go Theon Go!
  5. “A girl has no name but is an human being”, mi verrebbe da dire. Ho letto in giro che questa scena ha rovinato l’intera stagione, l’intero finale, l’intera saga e l’intero universo. Possibile, chiedo io? Anch’io sono rimasta scioccata dalla richiesta di Arya, ma perché sembrava che fino ad oggi cose del genere non le interessassero minimamente. Era una piccola ninja con la passione dell’omicidio, sembrava anzi considerare il sesso e l’amore come cose terrene che distolgono dagli obbiettivi prefissati, ed invece è curiosa di sapere cosa si prova, com’è. Ed il fatto che scelga Gendry, il fatto che scelga proprio questa notte per scoprirlo è perfettamente logico. Ed è la cronaca di una morte annunciata secondo me. (Piango).
  6. Altra cronaca di una morte annunciata è quella di Brienne. Ha raggiunto l’apice, lo scopo, la soddisfazione ed il riconoscimento che cercava. Ora può avere una morte gloriosa. Ammetto che, quando Jaimie la chiamava per darle il titolo di cavaliere, non mi sembrava molto convinta. Era quasi dispiaciuta, quasi come se avere questo titolo le togliesse l’ultimo briciolo di femminilità riconosciutale dalla società (l’appellativo di Lady). Probabilmente stava solo pensando: “Scherza o fa sul serio?”. Il suo largo sorriso ha spazzato via ogni dubbio;
  7. I piccoli cuori palpitanti delle fan shippano Jaimie e Brienne, vedendo in questa scena l’amore inespresso che il primo prova per la seconda. No ragazzi, mi dispiace, no. Jaimie prova senz’altro una grande stima per Brienne, l’ammira moltissimo, ma di certo non ne è innamorato. Anche perché Brienne della fottuta Tarth mi sembra assai lontana dal suo ideale di donna. Brienne, al contrario, nutre ancora dei sentimenti per il Golden Lion, anche se sa che non saranno mai corrisposti.
  8. Jon rivela la verità a Daenaerys, ed il primo pensiero di lei è quello di fare un rapido calcolo di chi è cosa e di chi eredita cosa. Lo trovo sensato. Come dice lei stessa, è stata cresciuta con l’obiettivo di vendetta e di recuperare il potere, come potrebbe fare altrimenti?
  9. La canzone di Podrick mi ha ricordato molto quella di Pipino nel Signore degli Anelli, ma anche molte inquadrature del castello, dove i soldati si preparano alla battaglia, me l’ha ricordato. Canzoni dolci e malinconiche, prima di una importante battaglia. Canzoni in cui i protagonisti prevedono ed accettano l’ineluttabilità della morte.
  10. Diciamo pure addio al Cavaliere delle Cipolle: quella bambina con il visetto sfigurato ricordava tantissimo Shereen. Mi sembrava una scena messa lì solo per allungare il brodo, invece ho paura che ci sia per un motivo ben preciso. Anche perché l’infante se ne va nelle Cripte di Grande Inverno, piene di morti…
  11. Vista l’ultima scena, la prossima sarà senza dubbio una puntata di battaglia. Ed i primi personaggi cadranno, perciò devo sbrigarmi a pubblicare il mio personale Totomorte prima di lunedì sera.

Come sempre la recensione è troppo lunga di ciò che promette nel titolo, forse dovrei cambiare nome alla rubrica e chiamarla semplicemente “recensione per punti”. 😀

Fatemi sapere cosa pensate della puntata con un commento qua sotto. So che il Google Recptcha è molto fastidioso, ma purtroppo non posso toglierlo: è un’opzione che ha introdotto Altervista e non c’è la possibilità di disattivarlo. Portate pazienza e ditegli quali sono le caselle con le macchine…

2 Comments

  1. Le caselle sono anche con gli autobus, sappilo! XD
    Beh, hai già espresso perfettamente ciò che pensò anche io, non posso aggiungere altro! 🙂
    Però mi aspettavo una puntata del genere, anche se avendo solo sei puntate a disposizione forse bisognava velocizzare un po’ le cose… ma GoT è anche questo, ormai siamo abituati!

    • Ecco sì, credevo che avrebbero velocizzato le cose dal momento che hanno poco tempo a disposizione! Ma hai ragione, ormai siamo abituati a tutto, infatti stai a vedere che anche nella puntata di domani “non succederà nulla”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.