Post polemico

Distrazioni più o meno mondane / Essere me / Fumetti / Il mondo fuori dal letto è cattivo. / Pour parler

Voglio sollevare una piccola polemica per quanto successo con i usciti con di questa settimana.

In occasione dei 90 anni di Topolino, infatti, l’omonima rivista sta facendo uscire in allegato i francobolli in metallo che celebrano le avventure più significative del topo più famoso del mondo.

La prima coppia di francobolli è uscita con il Topo n° 3288, mentre le coppie seguenti sono previste per i numeri 3289. 3291 e 3292. (Non chiedetemi perché salti un numero, forse perché con il 3290 usciva l’album dei calciatori?)

Per non rischiare di perdere la copia con i francobolli (non tutte le copie, infatti, ne sono provviste) ho chiesto all’edicolante di mettermene da parte una. Peccato che, quando sono andata a ritirare quella di questa settimana (la 3291) mi sono accorta che i francobolli in allegato sono quelli che erano previsti per la prima uscita:

Topolino 1

(Chiedo scusa per la foto ma la luce non era delle migliori)

Come si poteva vedere dal piano e dal retro dei francobolli, quelli in uscita con questo numero dovevano essere diversi:

MI sono quindi recata dall’edicolante, chiedendo se poteva scambiare la mia copia con un’altra con i francobolli giusti, ma purtroppo le aveva esaurite. Ha provato a chiamare il magazzino dove si rifornisce, ma anche qui non c’erano più copie disponibili. Così sono stata costretta a cercare un altro Topolino in un’altra edicola, e spendere altri 4,90 euro per una colpa non mia. E mi considero comunque fortunata, dal momento che ho trovato la copia con i francobolli soltanto alla terza edicola.

Ho scritto alla circa l’accaduto ma non ho ricevuto risposta. Cercando sulla pagina Facebook di Topolino ho visto che anche altri hanno avuto il mio stesso problema: alcuni addirittura hanno trovato i francobolli previsti per l’ultima uscita, altri, come me, quelli della prima. Altri ancora (fortunelli?) hanno beccato subito i francobolli giusti. Ho taggato la nella nostra conversazione ma niente, neanche qui nessuna risposta.

Ora, io quattro euro e novanta in più posso anche spenderli, non mi cambiano la vita. Ciò che mi infastidisce è che la Panini, dopo aver sbagliato, non ha fatto alcun comunicato ufficiale, non si è scusata per il disagio, non ha proposto soluzioni e non ha detto nulla sull’accaduto. Ha semplicemente preso atto della cosa (forse) e ha taciuto, dicendoci, in un certo qual modo: “arrangiatevi”. Non mi sembra un comportamento corretto da parte di un’azienda, figuriamoci se quest’azienda si chiama Panini.

Anche il Topolino non è più quello di una volta. Quando ero piccina e compravo il Topolino tutti i mercoledì, una cosa del genere non sarebbe mai successa.

E voi? State facendo la collezione di francobolli in metallo? E’ successo anche a voi di trovare i francobolli sbagliati? Come avete risolto?

The Author

Vivo in mondo fatto di libri e computer. Bloggo dal lontano giugno 2007.

17 Comments

  1. Ho sempre amato topolino, ma oramai non lo compro più. Però hai fatto bene a scrivere questo post, devi insistere con la panini è indecente un atteggiamento del genere verso i lettori così fedeli. Devono dare almeno uno straccio di spiegazione.

    • Ciao annaecamilla! In realtà non sono proprio una lettrice fedele; anch’io non leggo più Topolino ma ne acquisto sempre una copia quando ci sono edizioni speciali, gadget, o numeri commemorativi. Questo post l’ho scritto per amarezza, in primo luogo… Mi è dispiaciuto vedere un atteggiamento simile da parte della Panini. Un errore può capitare, ma non dire proprio niente, non scusarsi con i lettori… La superficialità con cui è stata trattata la cosa… Mi ha fatto capire che del Topolino non gliene importa un granché. Figuriamoci dei lettori.

      • Questo è proprio la cosa che fa indignare, ignorare i lettori. Peccato tutto è cambiato anche le cose migliori.

  2. Argh! Io li ho guardati di sfuggita, non avrei mai potuto immaginare una cosa del genere… mi hai fatto venire il dubbio!
    Mi sa che è successa la stessa cosa a me! E ora come risolvo!
    Ultimamente la Panini fa molti errori del genere, anche con le pubblicazioni… mah!

    • Aggiornamento: appena sono arrivato a casa ho buttato tutto ciò che avevo tra le mani e sono andato subito a controllare… sono stato fortunato!
      Ti giuro che ho avuto il dubbio per tutta la mattinata, già mi vedevo in giro per edicole e fumetterie o a tartassare la Panini su Facebook! XD

      • Anche se può non sembrare, ho seguito la tua vicenda con ansia: ogni tanto ieri pensavo ai tuoi francobolli! Da una parte ero contenta di averti fatto notare questa cosa e, magari, averti “salvato” la collezione, dall’altra mi dispiaceva averti messo in allarme… Grazie dell’aggiornamento e… Phiuuu, come direbbe Topolino! Meglio così, mi fa piacere! Adesso stiamo attenti agli ultimi francobolli!

        • Mi dispiace averti fatto penare per me! XP
          Credimi, ero sicuro di aver preso gli stessi, poi quando sono arrivato a casa ci ho ripensato e in realtà li avevo anche guardati per bene (ho il raccoglitore ma ho deciso di tenerli chiusi per quando ne parlerò sul blog :-)).
          Mi faccio una foto per il raffronto in edicola! XD

  3. Il topolino non lo compro più da anni ormai. Uno dei miei ricordi d’infanzia, però, era quando la domenica si faceva una gita in montagna e, prima di arrivare a destinazione, si faceva sempre tappa in edicola: giornale per mio papà e Topolino per noi bambini.

    • Anch’io non leggo più Topolino, ne acquisto una copia soltanto quando ci sono numeri commemorativi o gadget speciali (come nel caso dei francobolli). Sono legata a questo giornalino per i ricordi della mia infanzia, ricordo che ogni mercoledì scendevo parte delle mie 5000 lire di paghetta nel Topolino… Era bello sentire di aver comprato una cosa con i propri soldi! Ed era bello il Topolino. Correvo subito in macchina a leggerlo…
      Che belli i tuoi ricordi, ognuno aveva le sue letture!

      • “Ed era bello il Topolino”
        Devo essere sincero, mi fa pensare questa tua affermazione, anche a me è capitato di sfogliare ogni tanto qualche numero un pò più “recente” ed anch’io confrontandolo con quelli che compravamo da bambini l’ho trovato un pò meno… come dire… interessante.
        Però, se ci pensi, ti capita di dire la stessa cosa anche per i programmi televisivi, per le serie TV e per molto altro ancora. Forse stiamo semplicemente inveccchiando.

        • Io non direi che stiamo invecchiando, direi che siamo semplicemente cresciuti… È normale che una persona sulla trentina (almeno, per me e così) trovi poco stimolante il Topolino, che comunque è un fumetto per bambini/ragazzini… Sarebbe strano il contrario. Premesso che il fatto dei francobolli, con il mio Topolino, non sarebbe successo, perché era diversa la gestione del fumetto e il modo di amministrare le cose, con “era bello il Topolino” voglio anche dire che “era bella quell’atmosfera, quell’epoca, quell’età…” L’età dell’infanzia, che adesso non c’è più. Anche il Natale è più bello da bambini, perché è la festa dei bambini… Non si possono provare le stesse sensazioni, è naturale e normale. Almeno, per me è così.

  4. Pingback: Francobolli in metallo celebrativi dei 90 anni di Topolino | La tana dell'Orso Chiacchierone

  5. Riccardo Giannini says

    La Panini non risponde mai…
    La comunicazione che hanno con l’esterno è veramente pessima.
    Io lavoro nel settore comunicazione e quando hanno avuto bisogno sono stati pressanti e insistenti, quando io ho chiesto una piccola cosa (che poi dava visibilità a loro) non hanno perso neanche tempo a rispondere n grazie.
    Sono molto preoccupato per il futuro di questo fumetto che prendo fin da piccolo e hanno tolto la vecchia direttrice per mettere uno dei capoccia Panini, che fa degli editoriali freddi e asettici…
    Il Topolno di oggi comunque ha belle storie lo stesso, come in passato, ma il Topolino di una volta era più ricco di belle pubblicità e di redazionali…

    • Bravissimo, hai colto in pieno il senso del mio rimpiangere il vecchio Topo… Anch’io sono molto preoccupata per questo fumetto; come te lo vedo “spersonalizzato”… Ho l’impressione che a guidarlo, a curarlo, ci siano persone a cui poco importa del giornalino. Dimostrazione è il macello che hanno combinato con questi francobolli; in caso contrario ci sarebbe stata una distribuzione più accorta e, se ci fosse stato un errore, lo avrebbero ammesso, si sarebbero scusati e avrebbero rimediato. Anche con il raccoglitore stanno dimostrando quanto gliene importi dei lettori e della collezione: nonostante seguitino a incoraggiarne l’acquisto è esaurito sia sul sito prima Edicola sia sul sito ufficiale della Panini; spero di trovarlo in fumetteria…
      Anche sulle storie sono d’accordo con te, almeno quelle si salvano e conservano il vecchio spirito…
      Grazie del commento e mi dispiace che la Panini sia stata scortese anche con te. A presto!

Comments are closed.