Perché Dark è una serie tv da non perdere

Distrazioni più o meno mondane / Essere me / Opinioni / Pour parler / Televisione

Il primo dicembre 2017, su Netflix, è stato pubblicato Dark o i segreti di Winden, e, da allora, il mondo non è più stato lo stesso. Letteralmente.

Ammetto che sono partita prevenuta nei confronti di questa serie: mi sembrava la solita cavalcata della tigre, l’ennesimo tentativo di sfruttare la nostalgia anni ’80 e ’90 a scopo commerciale. Leggo che molti, in giro, erano partiti con lo stesso atteggiamento, e non per colpa nostra: viviamo in un mondo che fagocita l’originale, lo impacchetta, lo fa in serie e poi lo sputa via quando non può più essere utile… cioè quando ha stufato e non va più di moda.E poi ormai è già stato scritto e girato di tutto… no? L’atmosfera alla Twin Peaks, un pizzico di Stranger Things, un po’ di It… Giusto?

Read More

Hai più pensato a quel progetto di esportare la piadina romagnola?

Cibo / Essere me / Stati

Ho ritrovato nel telefono queste foto: sono quelle scattate durante il nostro soggiorno a Rimini, quasi un mese fa ormai (sigh!).

La maggior parte dei pasti li abbiamo consumati al ristorante Amico, proprio davanti al nostro hotel: la tagliata di tonno, il coccio dell’amico e l’insalata di polipo sono alcuni dei piatti che abbiamo gustato durante il nostro soggiorno emiliano. Il pesce era freschissimo e i nomi sfiziosi. Bisogna ritornarci, non c’è dubbio.

Read More