Essere me

Martedì

Ho un sonno che non ci vedo più. Non so se è perché dormo male, con la gattina nel letto, o perché abbia un po’ di allergia. O, semplicemente, io abbia gli occhi stanchi.

Fuori i muratori picchiano come se non ci fosse un domani, e da una parte la cosa mi fa estremamente piacere: più lavorano e prima finiscono. Oggi hanno scrostato tutto l’intonaco dal muro e dalla ringhiera, quindi la cosa mi fa ben sperare.

La micina è tornata alla terra, spero che ci rimanga. Anche per lei: qui, chiaramente, si annoia molto.

Venerdì ho la di Manuel, e ovviamente oggi è arrivato un messaggio dove mi si chiede se sia io ad occuparmi di raccogliere i soldi per la busta. Mi chiedo se qualcuno di loro caritatevole e di buon cuore farà lo stesso per la mia, di , sempre che li inviti ad assistervi.