Pour parler Stati

L’aria del Natale

comments 7

Ogni anno, verso la metà di , sento, all’improvviso, prepotente, l’aria del . Non importa se la giornata sembra marzolina: se mi guardo intorno, sento il che si avvicina. Riesco a vedere la neve, che non è mai caduta per il 25 dicembre, riesco a vedere questo camino qui, riesco a vedere il tappeto pieno di giochi, il divano a fiori e Sailor Moon alla televisione. Ma, quello che riesco a sentire più di tutto, è l’odore delle vacanze scolastiche che si avvicinano. Quell’odore lì non se ne va mai. E quest’anno ha cominciato a farsi annusare il 18 novembre.