La domanda sorge spontanea.

lancia un deodorante per . Dunque anche il è una malattia?

13 Commenti

  1. Kat

    Può essere … per loro tutto è lecito! Però in alcuni casi l’eccessiva sudorazione è una malattia …

  2. Giorgia

    purtroppo in certi casi è una malattia vera e propria,quando si dice il troppo storpia!!! il sudore fà parte dei meccanismi del nostro organismo,ma quando diventa eccessivo…è un dramma.

    • Sì ma io intendevo dire un’altra cosa: quelli della Somatoline finora hanno promosso il loro prodotto contro la cellulite affermando che questa è una malattia per cui chiedevo ironicamente se volessero fare del terrorismo psicologico pure col sudore adesso… 😀

      • Giorgia

        Scusami Valentina,non avevo capito la tua battuta…

  3. Lex

    Ma certo che sì! Non dovresti nemmeno avere dubbi in proposito, tzk!

  4. Me lo aspettavo un post del genere! 😀
    Ti stimo, e non stimo per niente quelli della somatoline.
    Basta la dieta giusta e lavarsi, e non c’è bisogno di usare i loro prodotti del caspio 😀

    Ti abbraccio! :*

  5. è diverso: per loro è una malattia qualunque cosa che con l’acquisto dei loro prodotti possa essere “curata”.
    mirano a farci diventare ipocondriaci!

  6. oddio allora è vero quello che avevo sentito in tv mentre mi addormentavo! ed io che credevo fosse solo la mia immaginazione…ma quanto pare…
    e babbè, pure le scelle pezzate devono curare questi qua!

  7. Sono d’accordo con te: ci sono troppe pubblicità atte a fare sentire a disagio se non rientri in certi canoni che prodotti “miracolosi” spacciano per raggiungibili… Ciaooooo!

  8. che basterebbe lavarsi per esser “sani”, mica è così faticoso come stare a dieta eh… 🙂

  9. SybilByOscar

    Ma…secondo me basta solo imparare il significato di: bagnoschiuma, doccia, bagno e shampoo. E soprattutto deodorante. Nel caso in cui il sudore diventi una cosa prolungata nel tempo, e soprattutto eccessiva, allora si può parlare di eventuale malattia. Ma nella maggior parte dei casi .. che la gente si lavi.

  10. No, la domanda è un’altra.
    Esiste veramente un lavoro come “odoratore di ascelle”?

I commenti sono chiusi.