Opinioni Pour parler Stati

Il martirio di San Valentino

comments 5
1aa4lr11h70h_gcvkwoj1eq

The Guilty Saint

Io ho sempre festeggiato .

Quando ero piccolina, festeggiavo soltanto il mio onomastico (Regali! Dolci!), quando ho trovato l’amore festeggiavo (e festeggio e festeggerò) l’onomastico & l’amore.

Quando ero single, non ho mai sentito il peso della sfigaggine di tale condizione— Non sono invidiosa — rispondevo alle mie compagne di classe, distrutte ed umiliate dal non avere un bamboccio da esibire per il — ho i messaggi dei miei ammiratori segreti e, inoltre, voi che ne sapete che non ho il ragazzo? — né, da fidanzata, ho mai sentito la pressione da vacanza estiva/capodanno alla “Allora, tu che fai per San Valentino?”. Ho sempre vissuto questa festa in modo semplice e spontaneo; per dire: ci va di cenare fuori? Ceniamo fuori — ci va di comprare cioccolato? Compriamo cioccolato etc etc.

Dunque non ho dei buoni consigli da dispensare su come passare il 14 febbraio, se non quello di fare come vi pare, anche perché detesto chi ti dice come devi fare le cose perché queste il tuo San Valentino non risulti sfigato (o Natale, o Capodanno, o qualsiasi altra festività) pertanto vi elencherò una serie di attività ludiche che mi piacerebbe attuare, a caso e a sentimento, valide per tutti coloro che passano di qui.

1. NETFLIX. Proprio perché lo guardiamo insieme spesso, e proprio perché a volte non troviamo il tempo di farlo. Sarebbe meglio una commedia romantica — non drammatica, per carità! — ma alla fine qualsiasi cosa andrebbe bene. Sì, anche Tarantino.

2. CENETTA A LUME DI CANDELA. Il più banale dei programmi. Neanche a farlo apposta: tornando a casa, oggi, ho trovato nella cassetta delle lettere il volantino della pizzeria più rinomata della città. Ha appena decretato che ci sarà la Festa della Pizza, e il menù, per l’occasione, sarà di: pizza a piacere, bibita alla spina e dolce della casa. A 9.90 €. Ottimo direi.

3. CIOCCOLATA CALDA A GOGÒ.  Il modo migliore per affrontare l’inverno & coccolarsi allo stesso tempo. Ciobar, I also love u.

4. NIENTE STRESS. Non facciamo nulla che non vorremmo fare. Ci godremo il film/telefilm, il cibo, la cioccolata. Ci godremmo anche la scalata al K2, se fossimo una coppia di sportivi indefessi. Insomma, ci godremo la giornata in qualsiasi modo decideremo di trascorrerla. Applichiamo, da sempre, la regola Celentano: il mondo lo abbiam chiuso fuori con il suo casino.

Questa è la maniera che mi sembra più giusta per passare la giornata di San Valentino ed il modo in cui l’ho sempre passata.
Condividete con me — single e fidanzati— i vostri programmi e ditemi cosa ne pensate della festa più cuoriciosa dell’anno.