Computer Distrazioni più o meno mondane Emmobastaveramenteperò Essere me Figlie di Eva Follie di prima gioventù Il mondo fuori dal letto è cattivo. Paturnie

Del trascorrere del tempo.

comments 13

Una giornata, come ben sappiamo, è composta da 24 ore.

Di sfruttabili 14 o 16, dato che le altre le passiamo a dormire (e sono già ottimista nel scriverlo). Dunque se da queste 14 o 16 ore togliamo quelle per mangiare vedremo che ce ne rimangono 12 o 14 (abbondo, considero anche i preparativi). 12 o 14 ore sono tantine. Personalmente di sfruttabile ho 4 ore la mattina e 4 ore il pomeriggio, in totale 8 ore, svegliandomi alle nove (o in ogni modo, mettendomi in moto verso quell’ora) che in totale fanno 8 ore. Le altre 4 ore che mancano all’appello per far quadrare il calcolo di cui sopra le ritroviamo dalle 21.00 alle 24.00, orario in cui solitamente leggo, guardo la tv (raramente, dato che non c’è mai qualcosa che m’interessi) o gioco al Nintendo Ds, nello specifico ad Ace Attorney prima di addormentarmi.

Otto ore sono tante, e sono comunque ben distribuite. Ho un sacco di da utilizzare e sfruttare a mio vantaggio per finire questa maledettissima università.

Dunque, dico io, perché ridursi a studiare dalle 18.00 alle 19.00 (19.30 perché nonostante la palpebra calante sono ligia ai miei doveri e tento di essere disciplinata) quando so benissimo che alle 18.00 il cervello con annesso sistema visivo comincia ad appannarsi e la concentrazione a diminuire? Perché la mattina mi ostino ad accendere il computer pensando “Lo faccio solo per ascoltare la musica mentre riordino camera e poi lo spengo” quando so benissimo che non lo terrò acceso solo per ascoltare la musica e riordinare? Perché invece di stabilire un programma più sano tipo a. studiare e b. dopo aver studiato uscire a fare una passeggiata mi lascio irretire i sensi e la mente dal malvagio Internet e il suo esercito di stracchini volanti stile nonno Nanni?

Da domani cambio. Ho deciso.

Accidenti, domani è il compleanno di Ste, devo preparargli la sorpresa a cui sto pensando da giorni ormai.

…Maledizione.