Distrazioni più o meno mondane Essere me

Arrived in the International Space Station

Paolo Nespoli e ciurma sono arrivati alla da ormai qualche giorno (ha cinguettato nel suo primo post del 19 dicembre di essere arrivato e di stare bene, in verità era arrivato venerdì 17) dove rassicura tutti “Ero veramente molto occupato dopo il lancio e non avevo la possibilita’ di concentrarmi su , anche se l’avevo sempre in mente” e, il giorno dopo, la foto per tutti i suoi followers “Sono arrivato alla Stazione Spaziale!” con la foto di cui sopra che lo ritrae con la collega astronauta .

Oltre al duro lavoro, Paolo ci tiene informati e ci propone veri e propri indovinelli dove ne è il protagonista:

Cos’è questo attrezzo?” Chiede, condividendo la foto dei suoi strani strumenti presenti nella base.

Ma oltre a giocare, ci invia foto stupende del nostro pianeta viste dalla navicella Soyuz, con la quale è arrivato alla Stazione Spaziale Internazionale: “Una prima vista dal finestrino della Soyuz” e “Di passaggio sopra il Medio Oriente, in una splendida notte invernale prossima al Natale”

Trovo che sia un’idea magnifica quella di condividere con noi foto ed esperienze. Il trasformarle in indovinelli rende il tutto molto più divertente poi. Ci fa sentire partecipi del suo lavoro e sembra di essere con loro lassù. Ogni volta che vedo le sue foto confesso di emozionarmi tantissimo, non saprei dire il perché. 🙂

Se vi interessa guardarle, tutte le foto di sono visibili al suo profilo Flickr.

4 Comments

Comments are closed.