Emmobastaveramenteperò Essere me Figlie di Eva fotografia Paturnie

Alla ricerca del prof. perduto

comments 10

Venerdì sono stata all’, sperando di incontrare il professore di cui parlavo qualche post fa, mantenendo il buon proposito che avevo espresso nel post linkato. Ovviamente il professore dell’appello non era lui ma l’altro con cui divide la cattedra, pertanto vado a chiedere informazioni in segreteria. Mi dicono che forse ci sarà più tardi ma solo forse. Scopro poi, dopo aver comprato il delizioso abito verde che ho indossato alla grigliata di ieri sera, che doveva venire necessariamente dato che aveva un esame con un solo iscritto in una materia di cui l’unico titolare è lui. Dopo aver fatto da testimone all’interrogazione vengo al dunque e prima che finisca la mia richiesta mi risponde: “Sì”. Sarà una un po’ diversa da quella che avevo immaginato ma l’argomento è pertinente a quello da me proposto quindi va bene così, anzi meglio dato che è sperimentale e che forse avrò anche l’occasione di andare a Milano e Venezia a parlare con altri prof. per acquisire informazioni. Spero che vada tutto bene, comincio a vedere una luce in fondo al tunnel… ah, per la cronaca, non mi ha risposto perché “Io l’indirizzo della mail che indica il sito dell’università non la guardo quasi mai. Mi scriva qui, questo è l’indirizzo che uso”. E grazie, gli volevo dire, che ce la mette a fare sul sito dico io se poi non la controlla…?

Di ritorno dal colloquio sono stata in . In questo periodo ho una gran voglia di uscire, di viaggiare, mi sembra di sprecare queste belle e calde giornate stando chiusa in casa sui libri, pertanto ogni occasione di fare due passi è buona. Se poi devo andare a trovare i miei tanto meglio. Se volete, le potete vederle qui.