Computer Disegni Distrazioni più o meno mondane Essere me Figlie di Eva fotografia Libri Televisione

comments 3

Sicuramente conoscete la voglia di qualcosa sul proprio ma di non sapere cosa. Quella vocina che vi sussurra: “Aggiorna, aggiorna”, quella voglia di sentir picchiettare le dita sulla tastiera e di leggere nel proprio template il risultato di quel suggerimento. Poi però, una volta seduti di fronte allo schermo, il vuoto: “Sì, va beh, e ora? Di che scrivo?”

In realtà avrei tanti spunti da sviluppare: ci sono ancora i miei disegni per la rubrica “La pazzia di Vale”, ci sono le foto che ho scattato in questi giorni, ci sarebbe da parlare dell’incoscienza/follia che spinge le persone ad analizzare e condividere ogni minima parte della propria vita col resto del mondo (ho trovato video su You Tube di gente che filma qualsiasi cosa, anche la tazzina di caffè e il biscotto che mangiano per colazione accompagnati dalla minima descrizione del rituale quotidiano), ci sarebbe da parlare di Rossella, il seguito di Via col Vento che finalmente ho terminato di leggere, ci sarebbe da parlare del Trono di Spade, che ho quasi visto per intero… solo che poi arrivo qui, davanti al pc, e tutti i miei buoni propositi si perdono miseramente, sciogliendosi in questo caldo africano di mezza estate che scaccia concentrazione e voglia di metter in fila due parole comprensibili ed in italiano corretto.

Forse dovrei fare con Don Abbondio, leggere prima qualche librone impegnato e poi mettermi alla tastiera. Ci sta che un po’ d’ispirazione tornerebbe.

P.S. Se giocate a Pet Society sappiate che io sono attiva. Anche troppo. La voglia per quello m’è tornata.