Article
2 comments

La moglie peggiore del mondo

Un’amica mi ha prestato questo libro, “La moglie peggiore del mondo”, di Polly Williams.  Le è venuto in mente mentre stavamo parlando di Bridget Jones e di quanto sia brillante il suo personaggio.
Ho cominciato a leggerlo finendo per arrivare più o meno a pagina 50, poi mi sono fermata.

Non riesco ad entrare in empatia con la protagonista, anzi, direi che mi sta proprio antipatica. Sono più in accordo con il marito, e – pensate un po’ – con la suocera. (Argh)

C’è un femminismo estremizzato tra le prime pagine di questo romanzo. Sadie non pulisce casa perché semplicemente ritiene che le donne moderne non debbano farlo e quando il marito, tornando da lavoro la sera, le fa notare che ci sono gli stivaletti di gomma del figlio sporchi di cacca in corridoio da almeno una settimana, lei gli dice che se proprio ci tiene tanto può lavarli lui, dal momento che non ha sposato una cameriera. Questo è il primo degli episodi che mi vengono in mente, ma le prime 50 pagine sono piene di esempi simili.
[Read more]

Gallery
2 comments

AAA ispirazione arredamento cercasi

Sto progettando l’arredamento della futura casa (così sembro davvero una persona seria) e, per questo, spulcio tra siti web e riviste in cerca di ispirazione.

Ho bisogno sopratutto di ispirazione per una sala con tavolo da pranzo e angolo studio nonché per l’ingresso e il bagno, dove devo mettere anche la lavatrice.

 

Conoscete qualche bel sito di arredamento da cui prendere spunto?

Gallery

Hai più pensato a quel progetto di esportare la piadina romagnola?

Ho ritrovato nel telefono queste foto: sono quelle scattate durante il nostro soggiorno a Rimini, quasi un mese fa ormai (sigh!).

La maggior parte dei pasti li abbiamo consumati al ristorante Amico, proprio davanti al nostro hotel: la tagliata di tonno, il coccio dell’amico e l’insalata di polipo sono alcuni dei piatti che abbiamo gustato durante il nostro soggiorno emiliano. Il pesce era freschissimo e i nomi sfiziosi. Bisogna ritornarci, non c’è dubbio.

[Read more]

Gallery

Rimini Rimini

Meta del nostro anniversario è stata, alla fine, Rimini. Non volevamo fare un viaggio troppo lungo e stressante, e ciò che ci importava maggiormente era stare insieme, perciò abbiamo deciso per una meta colorata, riposante e, a suo modo, romantica.

Non ero mai stata a Rimini – più in generale, non ero mai stata sull’Adriatico! – e “attraversare l’Italia” era una delle cose che volevo fare da tempo… Rimini è una cittadina vacanziera, pulita, allegra ma allo stesso tempo tranquilla. Capisco perché, nell’immaginario collettivo, sia sinonimo di estate. Qui si respira aria di spensieratezza, di divertimento e, se si ascolta bene bene, si avverte anche la vocina sottile della malinconia.

[Read more]